Sfrappole o Galani Torta all'ananas
Strudel di mele della nonna Rina Gubana
Salamino di cioccolato Torta "Porcellona"
Torta di mele di Marilena Cioccorì
Torta di mele di Ida    
Biscotti "Le rose del deserto"  Pasta frolla: ricetta base per crostate
Torta di carote  Crostata con la marmellata
Fritole o frittelle di carnevale venete  Crostata con crema al cioccolato
Torta di San Giovanni  Crostata con ricotta e amaretti
Torta di pere  Crostata con ricotta e cioccolato

 

 

SFRAPPOLE O GALANI

Ingredienti:
3 hg di farina
2 cucchiai di zucchero
2 uova intere
1 bicchierino di grappa
1 pizzico di sale
la buccia di un'arancia grattugiata
zucchero a velo

Preparazione
Dolce carnevalesco caratterizzato dalla sottigliezza della sfoglia ricoperta da uno strato di zucchero vanigliato. Prodotto nei giorni del carnevale accompagna da sempre le feste in maschera ed i pranzi del periodo.
Sbattere le uova con lo zucchero finché il composto sarà bianco e spumoso, aggiungere gli altri ingredienti (all'arancia si può sostituire il limone grattugiato) e tirare una sfoglia sottile (penultimo numero con la macchina della pasta). Friggere in abbondante olio o strutto e spolverizzare con zucchero a velo.

Torna su


 

STRUDEL DI MELE DELLA NONNA RINA

Ingredienti:
Per la pasta:
1 uovo intero
250 g di farina
40 g di burro
2 cucchiaini di zucchero
1 presa di sale
mezzo bicchiere d'acqua
Per il ripieno:
1 Kg di mele
1 hg di burro
2 cucchi di cacao zuccherato
1 hg di zucchero
1 hg di uvetta
mezz'etto di pinoli
3/4 cucchiai di pane grattugiato
cannella

Preparazione
Impastare la pasta e lasciarla riposare per circa tre quarti d'ora in un sacchetto di plastica nel frigo.
Nel frattempo sbucciare e tagliare a fette le mele e metterle su fuoco con lo zucchero e il burro, cuocere finché non si consuma completamente l'acqua formatasi. A parte friggere in un po' di burro il pane grattugiato. quando le mele si sono raffreddate, unire il pane, il cacao, l'uvetta, i pinoli e mezzo bastoncino di cannella sbriciolato. Tirare la sfoglia sopra uno strofinaccio da cucina, adagiarvi il composto, arrotolare e chiudere bene i bordi con dell'acqua. Prima di infornare dare allo strudel la forma di una mezza luna. Cuocere in forno a 180° per mezz'ora. Nel forno di casa al 5 per 30 minuti.

Torna su


 

SALAMINO DI CIOCCOLATA

Ingredienti:
300 g di biscotti comuni
150 g di amaretti
250 g di zucchero
125 g di margarina
150 g di cacao amaro
3 uova
1,5 hg di frutta secca (facoltativo)

Preparazione
Schiacciare i biscotti, senza ridurli troppo in polvere ed unire tutti gli ingredienti fino a formare un salamino. Farlo roteare nello zucchero, avvolgerlo nella carta d'alluminio e metterlo a rassodare nel freezer.

Torna su


 

TORTA DI MELE DI MARILENA

Ingredienti:
1 Kg di mele già sbucciate
1 bicchierino di cognac
3 hg di farina
3 hg di zucchero
1 hg di margarina
3 uova
1 scorza di limone grattugiato
due dita di latte
1 dose di lievito per dolci

Preparazione
Tagliare a fette le mele già sbucciate e metterle a macerare con il cognac e lo zucchero per una notte.
Unire gli altri ingredienti, diluendo il lievito nel latte. Infornare e cuocere per 2 h a 200°, nel mio forno di casa, a gas, al 5 per 1 ora e 15 minuti, con la leccarda, 30 m senza.

Torna su


 

TORTA DI MELE DI IDA

Ingredienti:
1 kg di mele già sbucciate
2 hg di farina
2 hg di zucchero
2 hg di amaretti
1 scorza di limone grattugiato
1 hg di margarina
3 uova
1 lievito vanigliato
zucchero a velo per guarnire

Preparazione
Tritare le mele o affettarle sottilmente, sbriciolare gli amaretti e unire tutti gli ingredienti. Infornare e cuocere per 1 h a 200°, nel mio forno di casa, a gas, al 5 per 1 ora con la leccarda, 15 m senza. Quando la torta si è raffreddata, cospargerla di zucchero a velo

Torna su


 

BISCOTTI "LE ROSE DEL DESERTO"

Ingredienti:
2 uova
2 hg di farina
50 g di fecola o maizena
150 g di zucchero
150 g di margarina
100 g di mandorle tritate
la buccia grattugiata di un limone
1 bustina di lievito vanigliato
1 confezione di Corn Flakes

Preparazione
Sbattere le uova con lo zucchero, unire tutti gli altri ingredienti all'infuori dei Corn Flakes e impastare; fare delle palline, rotolarle nel Corn Flakes (oppure cocco), appoggiarle sulla carta forno e cuocere in forno per circa 20 minuti a fuoco non molto forte.

Torna su


 

TORTA DI CAROTE

Ingredienti:
200 g di carote
1 mela
150 g di zucchero
150 g di farina
3 uova
50 g di margarina
100 g di mandorle
4/5 fichi secchi
1 limone completo
1 bustina di lievito
Facoltativo:
1 bicchierino di brandy alla frutta
1 fialetta di essenza alla vaniglia
marmellata di albicocche
zucchero a velo
zucchero per glassare la carota

Preparazione
Raschiare bene le carote, sbucciare la mela e privarla del torsolo, grattugiare finemente entrambe. A parte sbattere i tuorli con lo zucchero, tritare le mandorle e i fichi secchi, montare a neve gli albumi, grattugiare la buccia del limone e spremere il succo, ammorbidire la margarina. Unire tutti gli ingredienti (volendo aggiungere la fialetta di vaniglia ed il brandy), tenendo per ultimo il lievito. Versare l'impasto in una tortiera tonda e infornare a caldo per 45 m a 200°. Nel forno di casa al 5, 1 h con la leccarda e 1/2 h al 3 senza.
Facoltativo: una volta cotta e raffreddata spalmare la superficie con un velo di marmellata di albicocche, spolverizzare di zucchero a velo e adagiarvi sopra una carota tagliata a julienne, scottata leggermente e caramellata in 50 g di zucchero.

Torna su


 

"FRITOLE" O FRITTELLE DI CARNEVALE VENETE

Ingredienti:
400 g di polenta fredda
3 bicchieri di latte
1 pizzico di sale
1 hg di uvetta
1 hg di pinoli
la buccia grattugiata di un limone
4 uova
4 cucchiai di zucchero
1 fialetta di rum
1 bustina di lievito vanigliato
farina bianca q.b.
zucchero a velo
olio o strutto per friggere

Preparazione
Schiacciare la polenta e stemperarla con il latte, passarla nel tritatutto. Aggiungere tutti gli altri ingredienti e mescolare energicamente ed a lungo.
Lasciare riposare l'impasto in un luogo fresco per una notte. Rimescolare bene, fare delle palline con un cucchiaino e friggere in abbondante olio. Sgocciolare bene e spolverizzare con lo zucchero a velo.

Torna su


 

TORTA DI SAN GIOVANNI

Ingredienti:
3 uova
100 g di zucchero
150 g di cacao zuccherato
125 g di margarina
1 cucchiaio di farina
zucchero vanigliato

Preparazione
Sbattere le uova con lo zucchero, aggiungere il cacao, la margarina sciolta e il cucchiaio di farina. Versare il composto che risulterà molto fluido, in una teglia unta e infarinata e cuocerlo a forno moderato per circa 1/2 h. Nel forno a gas 1 h al 4.

Torna su


 

TORTA DI PERE

Ingredienti:
600 g di pere
un vasetto di yogurt
3 uova
160 g di zucchero
70 g di margarina
150 g di farina
50 g di mandorle (facoltativo)
la buccia di un limone
1 bustina di lievito e un pizzico di sale

Preparazione
Affettare le pere dopo averle sbucciate e pulite, sbattere le uova con lo zucchero e aggiungere tutti gli ingredienti avendo cura di unire il lievito alla fine. Cuocere in forno a 180° per 1 ora. Nel forno a gas al 5 per 1 h.

Torna su


 

TORTA ALL'ANANAS

Ingredienti:
150 g di farina
150 g di zucchero
100 g di burro
2 uova
1 scatola di ananas
qualche noce e 1 bustina di lievito per dolci

Preparazione
Caramellare uno stampo con 4 cucchiai di zucchero e un cucchiaio di acqua mettendolo sul fuoco moderato. Quando è freddo, disporre le fette di ananas sul fondo e le noci nei buchi. A parte sbattere i tuorli d'uovo con lo zucchero, aggiungere poi il burro fuso, la farina, gli albumi montati a neve e un po' di succo di ananas. Infine aggiungere il lievito. Mescolare e versare nello stampo sulle ananas e le noci e infornare per 30 m a 200°.

Torna su


 

GUBANA

Ingredienti:
400 g di pasta sfoglia oppure la stessa quantità di pasta usata per lo strudel di mele
200 g di uvetta (zibibbo e sultanina)
vino bianco dolce
100 g di gherigli di noci
4 fichi secchi
4 prugne secche
50 g di cedro candito
50 g di pinoli
50 g di cioccolato fondente
buccia grattugiata di un limone e un'arancia
50 g di burro
1 uovo intero + 1 tuorlo
zucchero semolato
1 cucchiaio di pangrattato

Preparazione
Dolce di origine slovena, è molto diffuso nel Friuli Venezia Giulia. Viene preparato in occasione di feste e ricorrenze importanti.
Mettere a bagno l'uvetta nel vino bianco dolce per farla insaporire. Nel frattempo soffriggere nel burro il pan grattato e montare a neve l'albume. Tritare le noci, i fichi, le prugne e il cedro candito, aggiungere i pinoli l'uvetta sgocciolata, il cioccolato grattugiato, le bucce di limone e arancia, il pan grattato, il tuorlo e l'albume montato a neve. Mescolare il tutto, impastando con le mani. Stendere la pasta a forma di rettangolo, mettere l'impasto nel centro, coprire i due lembi di pasta arrotolandola a forma di spirale.
Spennellare la gubana con il tuorlo d'uovo, spolverizzare con zucchero semolato e sistemarla sulla placca del forno. Cuocere per 45 m a 200°.

Torna su


 

TORTA PORCELLONA

Ingredienti torta originale
Impasto della torta:
1 bicchiere di zucchero,
2 bicchieri di farina 00,
1 bicchiere e mezzo di latte,
50 g si cacao amaro,
1 bustina di vanillina,
1 bustina di lievito da 0,5 Kg.
Per il ripieno:
250 g di mascarpone,
4,5 cucchiai grandi di nutella.

Preparazione
Frullare tutti gli ingredienti dell'impasto assieme (eventualmente aggiungere un po' di latte se l'impasto è molto duro). Versare il composto in una teglia alta, precedentemente imburrata e infornare a 179° per 25, 30 minuti. Lasciare raffreddare. Nel frattempo amalgamare mascarpone e nutella e quando la torta è fredda tagliarla a metà e farcirla con il ripieno.

Buonissima direte voi, allora cosa c'è?
Questa torta ha una storia un po' comica che vorrei raccontare:
Matias. il ragazzo di mia figlia Laura, già da tempo ci raccontava, anzi favoleggiava, di una torta paradisiaca di nome "porcellona" che mangia abitualmente quando si trova a casa di un amico. Quando poi anche Laura ha assaggiato questo dolce dicendone meraviglie per il palato, la mia curiosità è salita "a mille". A questo punto ho cominciato a tempestare il povero Matias di richieste: - Portami la ricetta! - Era ormai il mio discorso preferito, ma lui si scordava sempre, così io e Laura, in occasione del suo compleanno, abbiamo deciso di farla lo stesso: lei a memoria, io riferendomi ad un altro dolce che faccio spesso e che è la mattonella di mascarpone, certo con un po' di presunzione pensavo: "Tanto, sicuramente c'è il Pan di Spagna, sicuramente c'è una crema al mascarpone ed infine c'è la nutella, non possiamo sbagliare!"
Così abbiamo comprato al forno un dolce di Pan di Spagna quadrato, bello e pronto, già diviso in tre parti, abbiamo bagnato ogni fetta con latte e cacao ben concentrato e quindi farcito con una crema di mascarpone ottenuta frullando 500 g di mascarpone, 2 uova intere e 1 rosso e 4 cucchiai di zucchero, a questa abbiamo infine amalgamato un vasetto gigante di nutella da 400 g! Dopo l'abbondante farcitura (lo strato di crema era il doppio di quello del Pan di Spagna!) ci era rimasto ancora del ripieno, così, non contente, abbiamo ricoperto completamente il dolce con una spatola e guarnito con ciuffi di panna montata. Quando l'ho riposto in frigo perchè si solidificasse, temevo che crollasse tutto!. Comunque abbiamo avuto molto successo lo stesso e chi ha mangiato questo dolce ci ha fatto molti complimenti, ma nessuno ha fatto il bis .... chissà com'è? .....CHE BOMBA CALORICA!!!

Torna su

PASTA FROLLA: RICETTA BASE PER CROSTATE E BISCOTTI

Ingredienti per una crostata grande
200 g di burro
200 g di zucchero
400 g di farina
3 rossi + 1 uovo intero
un po' di buccia di limone grattuggiata
Ingredienti per
mezza dose
100 gr di burro
100 g di zucchero
2 tuorli d'uovo
200 g di farina

Preparazione
Sbattere le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso, aggiungere farina, burro ammorbidito e la buccia del limone e fare una palla (risulterà molto morbida). Mettere l'impasto in frigo in modo che si solidifichi per circa 1 ora. Poi toglierla dal frigo e cominciare a stenderla in una teglia. Seguire le istruzioni in base al ripieno.
Cottura: vuota mezz'ora 175° forno ventilato; ripiena aggiungere 15/20 minuti e controllare il fondo.


Torna su

CROSTATA CON LA MARMELLATA

Ingredienti per una crostata grande
una pasta frolla (vedere la ricetta base)
Per il ripieno:
un vasetto di confettura di frutta di circa 300 g
carta forno per foderare la tortiera
oppure poca margarina per ungere la tortiera
e un cucchiaio di farina per spolverizzare la stessa dopo averla unta
un uovo (facoltativo)

Preparazione
Prendere fuori dal frigo l'impasto e metterlo sul piano di lavoro leggermente infarinato. Dividerlo in due parti di cui una un po' più grande. Stendere la parte di pasta più abbondante con il matterello in un disco un po' più grande della teglia. Trasferire il disco di pasta nella teglia e punzecchiare il fondo con una forchetta. Versare la confettura sulla pasta in uno strato uniforme. Stendere l'impasto messo da parte e conservato in frigo, con il matterello. Ricavare striscioline larghe 1 cm con la rotella dentellata. Disporre le striscioline a grata sulla marmellata e completare con un rotolino di pasta tutto intorno alla crostata. A me piace aggiungere anche qualche formina ricavata dai ritagli di pasta. Schiacciare i rebbi della forchetta tutto intorno, incidendo tante righette. Questa cosa è nata quando avevo i bambini piccoli che mi aiutavano a fare le torte, chiedevano sempre: - Quando fai i "piedini" degli uccellini? (Una citazione dal film Disney Biancaneve).
Volendo alla fine si può spennellare il tutto con dell'uovo sbattuto per scurire e lucidare la pasta, ma io non lo faccio.
Scaldare il forno a 175°/200° e infornare per circa 45 minuti. Controllare sempre che il fondo si sia cotto, altrimenti cuocere un altro po' con il calore solo sotto. Volendo si può cuocere il fondo da solo prima di fare la crostata, l'importante è stenderlo sulla teglia coperto con carta forno e fagioli secchi. Per i tempi vedere la ricetta base della pasta frolla.

Torna su

CROSTATA CON CREMA DI CIOCCOLATO

Ingredienti per una crostata grande
una pasta frolla (vedere la ricetta base),
Per il ripieno:
un etto di zucchero,
un etto di cioccolato fondente,
50 g di farina,
30 g di burro,
mezzo litro di latte
un bicchierino di liquore all'amaretto (facoltativo)

Preparazione
Per la crema:
Mettere in un pentolino lo zucchero, la farina, il cioccolato grattugiato e unire poco alla volta il latte caldo. Mettere sul fuoco e cuocere la crema per cinque minuti mescolando continuamente. Togliere dal fuoco e aggiungere il burro a pezzetti e volendo il liquore. Lasciare raffreddare. A volte mescolo la crema con un po' di nutella (poca, altrimenti diventa troppo pesante) ed il risultato è ... gustoso! Procedere poi come spiegato nella ricetta della crostata di marmellata.
Scaldare il forno a 175°/200° e infornare per circa 45 minuti.

Torna su

CROSTATA DI RICOTTA E AMARETTI

Ingredienti per una crostata grande
una pasta frolla (vedere la ricetta base),
Per il ripieno:
500 g di ricotta
1 uovo intero + 2 tuorli
1 hg di mandorle tritate
1 hg di zucchero
100 g di amaretti sbriciolati + qualche amaretti intero per guarnizione

Preparazione
Per il ripieno:

Sbattere le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. A parte tritare le mandorle e gli amaretti, schiacciare la ricotta e mescolarla fino a renderla uniforme. Unire tutti gli ingredienti e amalgamarli bene.
Procedere poi come spiegato nella ricetta della crostata di marmellata e appoggiare qualche amaretto come in una scacchiera.
Scaldare il forno a 175°/200° e infornare per circa 45 minuti con calore uniforme. Bisogna tener conto però che questo ripieno è molto "bagnato" e ha bisogno di un tempo di cottura maggiore rispetto le altre crostate. Quindi alla fine dei 45 m, abbassare la temperatura e tenere la crostata ancora in forno con il calore solo sotto per ancora una mezz'ora circa e controllare. Volendo si può cuocere prima il fondo da solo (coperto con carta forno e fagioli secchi). Dolce molto sostanzioso va benissimo d'inverno, d'estate è un po' pesante!

Torna su

CROSTATA CON RICOTTA E CIOCCOLATO

Ingredienti per una crostata grande
una pasta frolla (vedere la ricetta base)
Per il ripieno:
Ricotta 400 gr
Latte 1 bicchiere
Cioccolato fondente 150 gr
Zucchero 50 g
un bicchierino di rum
Cannella q.b.

Preparazione
Dividere in due parti uguali la ricotta e metteterla in due ciotole. In una lavorare la ricotta e il cioccolato fuso poco prima, aggiungere mezzo bicchiere di latte e amalgamate bene il tutto. Attenzione l’operazione di incorporazione del cioccolato con la ricotta deve essere veloce in modo da non far addensare il cioccolato.
Nella secondo ciotola invece sciogliere la ricotta con il restante latte, aggiungere il rum e lo zucchero. Amalgamare bene.
Ricoprite ora il fondo di una teglia precedentemente unto, o ricoperto con carta da forno, con la pasta frolla e iniziare a mettere la ricotta al cioccolato, lisciare bene la superficie e mettere la ricotta al rum e spolverizzate con un po’ di cannella. Disporre le striscioline a grata sopra il tutto e completare con un rotolino di pasta tutto intorno alla crostata
Infornate a forno già caldo a 185 gradi per circa 1 ora, fino a quando la pasta non diventa dorata.
Anche in questo caso controllare bene la cottura del fondo, o cuocerlo prima da solo.

Torna su

CIOCORì

Ingredienti
2 hg di riso soffiato (Rice Krispies)
1 hg di burro
8 barrette di mars
 


con riso soffiato


con Rice Krispies

Preparazione
Sciogliere il mars a pezzetti assieme al burro, a bagno maria,
mescolando continuamente con un cucchiaio di legno, finchè si è completamente sciolto. Quando il tutto è ben amalgamato aggiungere il riso soffiato, mescolare e versare il composto in una grande teglia rettangolare senza rivestirla o ungerla, perché si staccherà senza problemi. Sarebbe meglio che il dolce fosse alto non più di un paio di centimetri. Lasciare raffreddare completamente e solidificare in frigo per un paio d’ore. Togliere la mattonella dalla teglia e tagliarla a quadretti.

Se usate il riso soffiato normale vi verrà una grande quantità di impasto che in bocca risulterà un po' gommoso e poco saporito, io l'ho provato ed ho aggiunto 2/3 barrette di mars in più, poi ho provato il riso soffiato tostato, quello per la prima colazione (Rice Krispies) e devo dire che il risultato è decisamente migliore, anzi ottimo!