Impressionisti e Postimpressionisti  La casa dell'Arte
 Il Cubismo  Mostre d'Arte

 

 

IMPRESSIONISTI E POSTIMPRESSIONISTI

I pittori impressionisti dipinsero la realtà del loro tempo sfidando convenzioni e tradizioni, furono arditi innovatori e svilupparono una nuova maniera di percepire la luce e, di conseguenza, di vedere il colore. Guardarono il mondo vedendo forme colorate anche nelle ombre, nelle forme animate e inanimate: in tutto ciò che è visibile perché illuminato.
Dipingevano all'aria aperta, con un cavalletto portatile o con la scatola dei colori sulle ginocchia. Monet, che io amo più di tutti, aveva addirittura uno studio galleggiante con il quale percorreva la Senna in cerca di emozioni. Non si può non restare colpiti dalle loro caratteristiche pennellate che, rapide e sicure, descrivevano paesaggi intensi ed immediati.

 

IL CUBISMO

Nell’autunno del 1908 Braque e Picasso, muovendo dalla lezione di Cézanne, inaugurarono un modo totalmente nuovo di raffigurare le forme e gli oggetti nello spazio. Era l’inizio di una vera e propria rivoluzione che sovvertì i canoni tradizionali della rappresentazione e segnò una svolta radicale nella storia dell’arte moderna.
Affascinanti: questa è l'unica parola che mi viene in mente. Nei quadri di questi artisti le immagini si compongono di frammenti di realtà, visti tutti da angolazioni e piani diversi, il risultato è una sintesi del tutto originale che dà ai quadri di questo periodo una inconfondibile trama di angoli variamente incrociati. Affascinanti forse, perchè risultano del tutto diversi da come la nostra esperienza è abituata a vedere le cose, perchè l'uso del colore cambia e non c'è più la ricerca di assomigliare alla realtà, ma un monocromatismo sobrio ed elegante, un effetto quasi soffuso. Anche i ritratti, soprattutto del primo periodo, mi affascinano e, nonostante l'evidente deformazione dei volti, le persone risultano sempre riconoscibili.
I quadri che Picasso e Braque dipingono intorno al 1911, quando operano in stretta comunione di intenti, sono talmente simili che, a prima vista, sembra di non poter distinguere quelli dell'uno da quelli dell'altro. Eppure le due personalità sono molto diverse e le loro opere lo dimostrano: istintivo, appassionato, irruente Picasso, quanto Braque è riflessivo, calmo, moderato.
 

 

LA CASA DELL'ARTE

Entra nella casa dell'arte e apri porte e finestre ...


Claude Monet
 

Pierre-Auguste Renoir
 

John Singer Sargent
 

Alfred Sisley
 

Paul Cézanne
 

Vincent Van Gogh
 

Pablo Picasso

George Braque

 

 

 

 

 

ARTE MODERNA

   entra ...

 

I MAESTRI DELL'ARTE

    entra ...

TI PIACCIONO LE MOSTRE D'ARTE?
  aggiornato 25 2007
 

http://www.artonline.it/
 

Mondrian
Brescia - Museo di Santa Giulia
via dei Musei 81/b
orari: 9-19, ven sab 9-21, dom 9-20
28 ottobre - 25 marzo
Per la prima volta è esposta in Italia la quasi totalità di opere dell’artista olandese realizzate prima degli anni Venti, dunque prima della sintesi estrema.

Jannis Kounellis
Milano - Fondazione Arnaldo Pomodoro
via Solari 35
orari: 11-18, gio 11-22, lun mar chiuso
24 settembre - 11 febbraio
La Fondazione apre la nuova stagione accogliendo un’importante nuova creazione dell’artista greco, considerato internazionalmente tra i maggiori protagonisti dell’arte italiana ed europea della seconda metà del XX secolo.
 

Bonnard-Matisse
Roma - Complesso del Vittoriano
via San Pietro in carcere
orari: 9.30-19.30, ven sab 9.30-23.30, dom 9.30-20.30
07 ottobre - 04 febbraio
Oltre duecento tra oli, sculture, acquarelli, gouaches, disegni, lettere, cartoline, documenti testimoniano il forte legame tra i due maestri accomunati dall'amore per la pittura ma diversi nell'espressione formale.

Venezia '900 - Da Boccioni a Vedova
Treviso - Mart
via Sanseverino 45
orari: 10-18, lun chiuso
27 ottobre - 08 aprile
In mostra la pittura veneziana del Novecento dagli inizi del secolo fino agli anni Sessanta attraverso le opere di oltre centocinquanta artisti.

Torna alla Casa dell'Arte